• Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest

Chi siamo

Anticamente
La Corte dei Sisanda è un’antica dimora con origini risalenti a tempi remoti. Gli affreschi presenti in alcune stanze narrano una storia di fasti nobili. Le mura portanti sono state datate al 1300 dall’Architetto Professor Milani Gianpaolo, un noto conoscitore d’arte. I decori in stile Carrarese, il particolare allineamento delle finestre e la pianta della costruzione fanno presumere che la Corte fosse un piccolo convento.

Dai documenti…
Immagine storica del PianzioAntichi documenti e testimonianze attestano che nel 1400 il Conte Pimbiolo e la sua famiglia, originari di Padova, acquistarono in via Pianzio la Corte, la casa dominicale con il brolo e i terreni attigui adibiti a frutteti e vigne. Nel 1771 furono acquistati 214 campi adibiti a frutteto. Nel 1781, fu registrata presso la Repubblica Veneta la richiesta di un allacciamento alla sorgente. I Conti Pimbiolo hanno utilizzato per lungo tempo questa grande dimora come residenza di vacanza, per poi venderla nel 1816 ai nobili Selvatico Estense. Nel 1900 il Conte Rusconi diventa il nuovo proprietario della Corte, che verrà nuovamente venduta il 28 giugno 1946 alla famiglia Lissandrin, nonni materni dell’attuale proprietario, Ugo Crescenzio.

 

 

Panoramica-della-vallata-del-Pianzio

 

 

Oggi
Ugo ed Elisabetta Crescenzio con la famiglia accolgono i propri ospiti provenienti da tutto il mondo. Il libro degli ospiti dimostra la stima e l’affetto che vengono manifestati.

La Corte dei Sisanda è il luogo ideale per coloro che desiderano trascorrere momenti di relax in un ambiente accogliente e familiare.